COME REGISTRARE UN DEMO FAI DA TE

11/07/2019
Condividi CondividiCOME REGISTRARE UN DEMO FAI DA TE

Ogni cantante singolo o gruppo emergente che ha intenzione di affermarsi può usare come autentico trampolino di lancio la registrazione di un brano demo. Quest'ultimo funge da valida presentazione per la propria produzione musicale e fa in modo che un progetto discografico venga fatto conoscere ad un determinato pubblico.

Di seguito, scopriremo insieme come registrare un demo fai da te, con i passaggi principali da seguire per renderlo di alto livello con pochi e semplici tocchi di pura classe. 

Cosa fare prima di registrare un demo

Prima di pensare a registrare un demo fai da te, è necessario tenere d'occhio una serie di elementi che possano rendere una simile realizzazione soddisfacente sotto ogni punto di vista. Innanzitutto, bisogna scegliere lo studio giusto nel quale incidere il demo in maniera autonoma.

È necessario stabilire tutti i particolari dell'esibizione con chi è tenuto ad occuparsi della registrazione. Un ruolo di primo piano viene occupato dalla scelta dei microfoni, dei cavi, dei software e di tutti gli altri attrezzi che possono consentire un notevole incremento della qualità media.

Ovviamente, non vanno lasciati in secondo piano gli aspetti economici, con la chance di stabilire un budget da investire. In linea di massima, più si spende, più aumentano le probabilità di riuscire a dare vita ad un brano dall'ottimo impatto sonoro.

Va segnato anche il periodo di tempo che è servito per la registrazione del demo. Al contempo, quest'ultimo dovrebbe essere preceduto da un insieme di provini, magari con l'ausilio di un semplice dispositivo mobile. Dagli arrangiamenti alle strutture, è essenziale monitorare ogni singolo parametro e fare in modo che tutti i pezzi siano perfettamente al loro posto.

Passaggi da seguire per registrare un demo fai da te

Quali sono i passaggi da portare avanti per fare in modo che si possa registrare un demo fai da te con ottimi risultati? Ecco cosa si dovrebbe fare.

  • In primo luogo, bisogna trovare il sistema giusto per effettuare la registrazione. È possibile eseguirla tramite dispositivo mobile, magari scaricando un'app. In alternativa, possono andare bene registratori palmariprogrammi per il computer e il già citato studio. Ogni ipotesi può essere quella giusta.
  • Quindi, è necessario scegliere quanti e quali brani registrare. In linea di massimo, sarebbe preferibile puntare più sulla qualità che sulla quantità. Meglio registrare un pezzo ad alto livello che più pezzi di livello medio. 
  • Qui arriva il momento fatidico, ossia quello relativo all'organizzazione della ritmica. I primi strumenti musicali che vanno registrati sono basso e batteria, senza i quali sarebbe impossibile andare avanti con la realizzazione del brano.
  • Si va avanti con le chitarre e i sintetizzatori, capaci di rendere il suono complessivo estremamente nitido ed innalzare la resa complessiva del demo.
  • A questo punto, non resta altro da fare che aggiungere la propria voce, sincronizzandola con tutti gli altri elementi citati e dando vita ad una o più tracce vere e proprie.

Ulteriori consigli utili per un demo di successo

Ovviamente, non è sufficiente registrare un demo da zero per fare in modo che garantisca un risultato soddisfacente, ma bisogna curare ogni fattore nei minimi dettagli al fine di incrementare le prestazioni complessive. Di seguito, ecco ulteriori consigli utili al fine di rendere ciascun brano una vera e propria hit radiofonica.

  • L'originalità può essere considerata un elemento fondamentale. È vero, le note sono sette e creare qualcosa di totalmente nuovo non è facile. Ciò che conta è privilegiare la propria creatività ed essere sempre se stessi.
  • Un brano demo può essere registrato in più formati. Sarebbe preferibile avere a propria disposizione una maggiore quantità di copie fisiche uguali l'una rispetto alle altre, magari utilizzando CD e penne USB. L'obiettivo deve essere quello di distribuire un determinato brano a più realtà senza alcuna fatica.
  • Infine, non ci si può dimenticare di curare il lavoro nei minimi dettagli. Che si punti su una registrazione live o su un lavoro a più tracce, ciò che conta è presentare un demo dalla resa almeno decente, in modo da renderla fruibile per un buon volume di fan.
Seguendo questi semplici consigli sarà possibile registrare un demo fai da te in maniera abbastanza semplice e soddisfacente per potere promuovere le proprie canzoni online senza problemi.

Blocco della pubblicità rilevato

adblock

Abbiamo rilevato un software che blocca la pubblicità.

Questo sito web è gratuito ma in cambio ti chiediamo di aggiungere un eccezione sul tuo software di blocco della pubblicità AdBlock o simile e ricaricare la pagina.